Marketing Alternativo


Fake Blog. il caso Edelman per WalMart
novembre 27, 2006, 10:59 am
Filed under: WEB 2.0

A Commitment

For the past several days, I have been listening to the blogging community discuss the cross-country tour that Edelman designed for Working Families for Wal-Mart.

I want to acknowledge our error in failing to be transparent about the identity of the two bloggers from the outset. This is 100% our responsibility and our error; not the client’s.

Let me reiterate our support for the WOMMA guidelines on transparency, which we helped to write. Our commitment is to openness and engagement because trust is not negotiable and we are working to be sure that commitment is delivered in all our programs.

Richard

Questo è il post con il quale il Richard Edelman, Ceo della famosa agenzia di relazioni pubbliche, ha fatto pubblica ammenda scagionando il cliente e ammettendo che non sarebbe dovuto succedere.

I FLOG (o fake blog) sono la testimonianza di quella che può essere considerata una “condotta sporca” nel WOM digitale.
I due flog creati da Edelman per WalMart sono:
“Working Families for Wal-Mart”, blog nato per “dare voce ai milioni di americani consapevoli del fatto che Wal-Mart fa veramente la differenze per le loro famiglie e la loro comunità”;
“Exposing Wal-Mart’s Paid Critics”: blog con una mission se non altro un contraddittoria, smascherare i calunniatori pagati dai sindacati per infangare il buon nome dell’azienda americana.

Il risultato del gioco “sporco” è stato il contrario: ad essere smascherati sono stati i due FLOG.
Entrambi si fingevano frutto spontaneo della passione di semplici clienti o dipendenti Walmart e presentavano post non firmati.
Entrambi erano e sono tutt’ora editi da dipendenti Edelman, azienda della quale Wal-Mart è cliente.

In barba alle “WOMMA guidelines on transparency”: ma la reazione dalla Association del Word Of Mouth non è tardata:
Womma ha deciso di ‘congelare’ per tre mesi la partecipazione all’associazione di due dei suoi soci più autorevoli: Rick Murray e Richard Edelman, entrambi della stessa agenzia che si è pubblicamente assunta, chiedendo scusa, la responsabilità dell’incidente WalMart. (link)

INSOMMA BRUTTA FACCENDA PER EDELMAN…

leggi le guidelines di WOMMA

LINK:
blog di R.Edelman
i due flog:
Working Family for Wal-Mart
Exposing Wal-Mart’s Paid Critics
dizionario marketing alternativo. by nobrand


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: